La maschera e la Commedia dell'Arte

CARAVAGGIO giovedì 03 nov 2022

CORSO DI TEATRO - Adulti

Primo anno:

La maschera e la commedia dell’arte

Progetto per adulti dai 19 anni in su

a cura di Federica Cavalli

Come un fior di loto – Corsi

                                                                                        

 

PERCHÉ FARE TEATRO

 

In molte lingue come il francese, l'inglese, il russo, il tedesco, l'ungherese e nelle lingue nordiche il verbo "recitare" coincide col verbo "giocare"

Il termine italiano, invece, pone l'accento sulla ripetizione del gesto o della parola

"citare due volte"

In sostanza fare teatro significa giocare, giocare e ancora giocare

Come i genitori che, quando chiamano i bambini mentre giocano, si sentono dire

“Ancora un attimo”

                                  e non vedono mai la fine del loro gioco

 

 

Il teatro è dare e ricevere in continuazione, è stare davanti ai propri limiti e cercare di superarli,

è ascoltare e essere ascoltati,

è prendere la luce, ma anche fare un passo indietro,

è nascere e morire, è stare insieme anche quando si è soli in scena,

è curiosità e desiderio, è lasciarsi fare, è libertà, è gioco, è rito, è vita;

il teatro è vita…

                       …questo è il nostro stare

 

OBIETTIVO     


La Commedia dell'Arte o commedia all'improvviso, nasce in Italia attorno alla metà del 1500; essa rappresenta il passaggio da un teatro fatto di dilettanti ad un teatro di professionisti, da qui l'uso del termine arte col significato di mestiere.

I personaggi della Commedia dell'Arte sono lo stereotipo esasperato dei tipi umani; vi si trovano Arlecchino, Pulcinella, Colombina, i servitori, Pantalone -il vecchio avaro-, Il dottore Balanzone opulento e “dotto”, Capitan Spaventa o Soldato Spaccone, il borioso e racconta frottole, Beatrice e Lelio gli innamorati.

…E chissà cosa hanno da dire a noi uomini del 2000 questi “strani” personaggi!

 

Attraverso il movimento andiamo a cercare semplici azioni e “modi di fare” che svelano, non senza compiaciuta sorpresa, “modi di essere”.

Definiremo questi comportamenti attraverso le maschere più note della Commedia dell’Arte e ci metteremo in ascolto di quello che questi personaggi raccontano ad ognuno di noi, vestiremo i loro panni, proveremo a bramare le stesse cose e troveremo movimenti che identificano il loro modo di essere.

Durante la seconda parte dell’anno lavoreremo alla messa in scena di un breve spettacolo della Commedia dell’Arte

A CHI È DESTINATO:

La proposta è pensata per adulti da 19 anni in poi. Si richiede abbigliamento comodo (tuta) e calzini antiscivolo.

PROGRAMMA DELLE LEZIONI:

Ogni lezione si divide in tre momenti:

Attivazione – Pre-espressiva:

             si eseguiranno esercizi tipici del training dell’attore.

Espressiva:

             durante le lezioni perseguiremo i seguenti obiettivi:

Condivisione e Feedback:

Condivisione per non lasciare che il “qui e ora” vissuto, possa perdersi.

DURATA:

Il corso ha durata annuale a partire da giovedì 3 novembre fino a giovedì 15 giugno con un appuntamento settimanale il giovedì dalle 20,30 alle 22,30

LUOGO:

I corsi si terranno nella sala della Palestra Punto Fitness, Viale Papa Giovanni XXIII, 23 a Caravaggio (Bg)

INSEGNANTE:

Federica Cavalli, attrice e teatro counselor a mediazione teatrale