Scritture

BERGAMO venerdì 01 mag 2015

Storie di lavoro al tempo della crisi

Lo spettacolo pone l’attenzione su un problema fondamentale e di grande attualità: quello imprescindibile del lavoro, su cui si fonda la stessa dignità dell’individuo all’interno della società civile.
 
Questa volta a parlare di lavoro sono alcuni dei nostri migliori poeti e scrittori contemporanei. Attraverso le loro parole, possiamo stabilire un contatto, forse più indiretto, ma certamente non meno qualificato e appassionato, con talune realtà umane e sociali legate al mondo dell’occupazione.
 
Ogni autore ha trattato il tema del lavoro (o della sua mancanza) in piena libertà, secondo la propria sensibilità e da un punto di osservazione che ne rispecchia, in molti casi, la personale poetica espressiva.
Tutti i testi sono stati creati appositamente per l’occasione.


Lo spettacolo alterna la lettura dei racconti e delle poesie con l’esecuzione di brani jazz. In alcuni casi, addirittura, la musica intesse un dialogo con la parola evidenziando certi passaggi salienti della narrazione, oltre a metterne in risalto sfumature e sottintesi. In altri casi, accompagna la parola recitata facendo da semplice tappeto sonoro alla narrazione.

Alle duttili filigrane della voce narrante di Federica Cavalli, si intrecciano dunque le “voci” estremamente versatili di saxofoni e clarinetti (suonati da un noto specialista come Guido Bombardieri), di quella più brumosa del contrabbasso, affidata alle cure di Marco Gamba, e delle corde pizzicate della chitarra di Michele Gentilini, tutti e tre insegnanti della Scuola LIBERA MUSICA di Lallio.

 

Il debutto è avvenuto quest’anno, nell’ambito delle celebrazioni ufficiali del Primo maggio organizzate a Bergamo (piazza Vittorio Veneto) dai sindacati confederali e poi replicata integralmente la sera stessa nell’auditorium comunale di Lallio (Bg). L’evento è stato inserito anche nel programma generale della 56° Fiera dei Librai. La stampa locale e nazionale ha messo bene in evidenza l’assoluta novità di questa inedita proposta.

 

 


Idea e progetto di Alessandro Bottelli

Realizzato per i Sindacati Conferderali a margine del corteo per le celebrazioni della festa del lavoro

con la collaborazione dell'Associazione LIBERA MUSICA di Lallio (Bg)

Piazza Vittorio Veneto - Bergamo

con:

Federica Cavalli al leggio

Sax e clarinetti, Guido Bombardieri

Contrabbasso, Marco Gamba